Michael Robotham – Brava ragazza, cattiva ragazza

468

Editore Fazi / Collana Darkside
Anno 2022
Genere thriller psicologico
460 pagine – brossura e ePub
Traduzione di Giuseppe Marano


Evie Cormac vive in un istituto protetto, il Langford Hall, con altri ragazzi problematici: bulimici, lesionisti, sociopatici o narcisisti. Lei non ha un passato e non ha un’età: da bambina è stata ritrovata nascosta in una stanza segreta di una abitazione in cui il suo carceriere è stato seviziato e ucciso. Ora però, a sei anni di distanza, la ragazza conosciuta da tutti come Faccia d’angelo sta chiedendo la sua indipendenza.

Evie Cormac tiene i piedi sulla sedia, quasi non si fidasse del pavimento. Imbronciata e carina, potrebbe avere diciotto anni o quattordici. Non proprio una donna o una ragazza in procinto di dire addio all’infanzia, eppure c’è qualcosa che rende impossibile definire la sua età, come se avesse visto il peggio e fosse sopravvissuta.

Lo psicologo forense Cyrus Haven viene chiamato per determinare se Evie sia pronta o meno ad affrontare il mondo in autonomia ma Cyrus capisce subito di essere profondamente legato alla storia della ragazza.

Gli insulti non mi danno fastidio, perché con me stessa sono più severa di qualsiasi membro del personale. Nessuno riesce a odiare come me. Odio il mio corpo. Odio i miei pensieri. Sono brutta, stupida e sporca. Merce avariata.

Intanto, Cyrus aiuta la polizia nella risoluzione di uno scioccante caso di omicidio: Jodie Sheehan, promettente pattinatrice, viene ritrovata sul sentiero che conduce nel bosco. Chi ha ucciso la giovane Jodie prima che lei riuscisse a tornare a casa?

So cosa significa trovarsi al centro di una tempesta mediatica. Una volta sono stato io il sopravvissuto, il bambino perduto, con i genitori e le sorelle assassinate. Ci sono passato anch’io, è un film che ho già visto, e sono rimasto per i titoli di coda.

Evie, Jodie e Cyrus si incontreranno nella ricerca della salvezza e della verità.

Michael Robotham torna nelle librerie italiane con il romanzo “Brava ragazza, cattiva ragazza” (Good girl, Bad girl – 2019) ricordando ai lettori, laddove ce ne fosse il bisogno, di essere uno dei più grandi scrittori di thriller psicologici. In questo romanzo l’autore presenta al pubblico il nuovo personaggio di Cyrus Haven: uomo dal passato tragico, Cyrus cerca tramite il suo lavoro di psicologo di scoprire la mente umana e di accarezzarla, o guarirla ove possibile, tramite le parole. Attento alla gestualità, incontrerà sulla sua strada Evie Cormac, una ragazza con cui condivide esperienze terribili e che nasconde una capacità da proteggere. I due personaggi formeranno, inconsapevolmente, una nuova coppia capace di portare le indagini in punti che gli inquirenti non credevano possibili.

In “Brava ragazza, cattiva ragazza”, il lettore riuscirà a seguire tutti gli sviluppi dell’inchiesta e lo farà seguendo, passo passo, il giovane psicologo. Quest’opera scava nelle viscere della mente umana, e non presenta solo personaggi complessi bensì profondi. È questo che colpisce lo sguardo attento: la caratterizzazione meticolosa di tutti gli attori in campo. Cyrus e Evie, per ragioni diverse e differenti, creano con il lettore un legame e non si potrà non provare empatia per loro. L’autore è inoltre capace di lasciare il pubblico col fiato sospeso, dando sempre la sensazione che procedendo con la lettura ci saranno nuovi segreti da scoprire. La scelta di ogni parola, di ogni frase, è particolarmente precisa e azzeccata e ogni dialogo saprà regalare una rappresentazione accurata dei personaggi.

Cyrus e Evie ricercano non solo la verità sull’assassinio della giovane Jodie ma ricercano assiduamente la salvezza per loro stessi: saranno in grado di supportarsi o coleranno a picco? E mentre i personaggi ci girano attorno, e siamo trasportati nello spazio da loro frequentato, Michael Robotham instilla in noi il dubbio che ancora molto ci sia da dire sui suoi nuovi protagonisti. Insomma, questo romanzo ha tutte le carte in regola per divenire il nuovo bestseller del thriller nelle classifiche italiane.

Adriana Pasetto


Lo scrittore:
Michael Robotham, nato in Australia nel 1960, ex giornalista e ghostwriter, è autore di thriller di grandissimo successo. Pluripremiato e campione di vendite, i suoi libri sono tradotti in venticinque lingue. Brava ragazza, cattiva ragazza, primo capitolo di una nuova serie, ha vinto il Gold Dagger Award della Crime Writers’ Association ed è stato finalista all’Edgar Award. Vive a Sidney con la sua famiglia.