Andrea Nagele – Grado in fiamme. La commissaria Degrassi torna in servizio

85

Editore Emons Edizioni
Anno 2024
Genere Giallo
300 pagine – brossura e ebook
Traduzione di Rachele Salerno


Maddalena Degrassi non è più lei da quando Franjo è morto. È in un lutto perenne (se fosse per lei). Non sa quanto tempo le occorrerà per superare la perdita del suo amato che è sempre presente nei suoi pensieri. È addolorata da un anno e mezzo, completamente sprofondata nel suo dolore.
Pensava di sposarlo Franjo, e per lei, quella di sposarsi era stata una decisione importante. Non che non volesse farlo, ma voleva trovare la persona giusta, non come sua madre che pensava soltanto ad avere una posizione sociale. Lei voleva Franjo perché sapeva che era adatto a lei, che era la sua persona perfetta.
Tutto glielo ricorda, i profumi delle erbe, la cucina, il vino di cui ora fa spesso uso per stordirsi.
Come si può riuscire a superare il dolore di una perdita simile, come si può andare avanti quando il passato e il pensiero di quello che avrebbe potuto essere ti dilania l’anima?
Ma Maddalena deve trovare un appiglio, e sarà il suo “patrigno” a dargli l’ancora della salvezza, anche se forse lei non se ne accorge.
Grado ha bisogno di lei. Della commissaria Degrassi. Di quella commissaria di cui tutti parlano bene, perché riesce a risolvere ogni cosa.
E le cose a Grado cominciano a farsi brutte. Le strade sono invase da decine di incendi e la gente ha paura.

All’inizio sembrano cose da poco, ragazzate. Ma quando su una barca ci scappa il morto le cose cominciano ad essere prese sul serio e si pensa a un piromane.
Un piromane che gode delle conseguenze di quello che fa, che vede fin quasi alla fine, bruciare ciò a cui ha dato fuoco.
La gente pensa di non essere al sicuro. E se oggi toccasse a me? Alla mia famiglia? Alla mia casa? Alla mia macchina? Alla mia barca?
I vigili del fuoco lavorano a spron battuto giorno e notte senza risparmiarsi, mentre i poliziotti cercano il colpevole.
Riusciranno a trovare il colpevole, prima che tutta Grado venga avvolta dalle fiamme?

La storia che leggeremo inizierà con il colpevole, il piromane, che ci parla. Sarà lui in prima persona a presentarci il nuovo capitolo della storia della Commissaria Degrassi.
Il libro è suddiviso su due piani di pensiero narrativo, come d’altronde è già successo nei capitoli precedenti e dove si scontreranno due punti di vista diametralmente opposti. Il Male e il Bene.
La Nagele è molto brava a narrare le vicende della commissaria Degrassi e in questo capitolo ci è piaciuta molto l’introspezione della stessa commissaria, in un lutto che la fa quasi crollare. Dove leggiamo i sentimenti veri per Franjo, la paura della gente per gli incendi, i pensieri oscuri del piromane. Ci fa sentire partecipi e ci emoziona, tanto da farci sentire quasi parte della storia.

Lo stile è come sempre coinvolgente e scorrevole. La narrazione è suddivisa tra i vari protagonisti della storia, ognuno con il suo punto di vista.
Oltre alla città di Grado che fa da sempre sfondo alle storie della commissaria Degrassi, il nuovo protagonista di questo libro è l’introspezione dei sentimenti derivanti dalla perdita di una persona cara, che può essere un fidanzato, un padre, e il modo diverso di vivere la vicenda. C’è chi ha la forza di rialzarsi e chi si distrugge ed entra in un buco nero da dove non ne uscirà più.
Molto bello veramente. Mi è piaciuta tanto l’introspezione dei personaggi che debbono superare la perdita di una persona cara. Le varie elaborazioni del lutto vissute in maniera completamente diversa. È un libro molto “psicologico”, ma allo stesso tempo ci mostra che nonostante tutto si può, se si vuole, riemergere dal fondo e ritornare alla vita.
Consigliato.

Silvia Marcaurelio


La scrittrice:
Andrea Nagele, scrittrice austriaca, divide la sua vita tra Klagenfurt, dove esercita l’attività di psicoterapeuta, e la cittadina di Grado, dove ha ambientato la serie di romanzi gialli con protagonista la Commissaria Maddalena Degrassi. Per Eamons editore sono usciti tutti i suoi romanzi della serie: Grado sotto la pioggia (2018), Grado nell’ombra (2019), Grado nella nebbia (2021), Grado nella tempesta (2022), Grado al chiaro di luna (2023) e Grado in fiamme (2024).