Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | August 20, 2017

Torna su

Alto

Alafair Burke – Una perfetta sconosciuta in blogtour

| On 15, Mar 2017

Alafair Burke, reduce da La ragazza nel parco, bestseller pubblicato in Italia da Piemme, è un avvocato penalista, con una grande esperienza di processi. I suoi romanzi, sia crime che thriller psicologici, sono bestseller del New York Times, elogiati da autori come Michael Connelly e Dennis Lehane.
Approda nuovamente in Italia con un altro potente thriller, intitolato Una perfetta sconosciuta, pubblicato sempre da Piemme, che abbiamo letto in anteprima per voi e creato un blogtour per darvi succose anticipazioni sulla trama.
Dopo essere approdato su Il Giallista, proseguiamo sul nostro blog per parlarvi dei personaggi che troverete all’interno di questo thriller:

Alice Humprey: ambiziosa e ingenua. Cresciuta nell’ombra del padre regista, soprannominata attrice bambina, credeva di avere avuto il suo momento di gloria quando Drew Campbell le propose il ruolo di direttrice di una galleria d’arte per conto di un anonimo mecenate.
Molte delle cose più importanti della sua vita le erano successe in modo piuttosto casuale. Sembrava ci fosse inciampata nei cambiamenti di percorso.
Ma quando si ritrovò a camminare nel sangue di Drew sulle mattonelle bianche del pavimento della galleria, si ritrovò a pensare che guardando la propria vita da fuori non la riconosceva più. I suoi genitori le avevano sempre detto che era perfetta e si è ritrovata a fare i conti con se stessa. Dove aveva sbagliato strada?

Drew Campbell: non fidatevi di lui. E’ uno, è tanti. Soprattutto, non è quello che dice di essere e non ha quello che dice di avere. Ti affascina con un sorriso caldo e naturale, convince e incanta anche se ad uno sguardo accorto ci si accorge del viso severo. Sembra comunicare l’assenza di segreti. Sembra ci sia poco da raccontare su di lui, ma solo perché è il personaggio più misterioso di questo romanzo. Scopritelo da soli.

Becca Stevenson: adolescente scomparsa. Aveva un segreto, anzi due. Aveva cominciato a frequentare Dan Hunter, compagno di scuola e giocatore di basket dagli occhi blu. Quello con cui tutte le ragazze vorrebbero uscire. Ma perché aveva scelto proprio lei? Non aveva mai conosciuto suo padre, ma questo non le aveva impedito di crescere senza che le mancasse nulla, grazie agli sforzi di sua madre Joann.

Joann Stevenson: madre in ansia. A ventun anni rimase incinta di Becca, ma il padre non ne voleva sapere e abbandonò entrambe. Si è mantenuta da sola lavorando e studiando, trovando un buon posto in ospedale. Aveva sofferto di solitudine, poi aveva conosciuto Mark. E finalmente le era sembrato di tornare alla vita. Fino alla scomparsa di sua figlia. Fortunatamente c’è il detective Morhart che prende il caso sul serio senza dare per scontato un allontanamento volontario della ragazza.

Jason Morhart: detective. Lavora alla Squadra Investigativa della Polizia Municipale di Dover. Combatte contro i criminali anche attraverso i social, anche se i suoi superiori li considerano come “buchi neri nel tempo” che fanno solo distrarre gli agenti dal lavoro. Non molla la presa quando la trova ed è sicuro che prima o poi riuscirà a scoprire la verità sulla morte di Drew Campbell e sulla scomparsa di Becca Stevenson. E l’epilogo sarà devastante, imprevedibile per chiunque.

Questi sono i principali, ma non gli unici, protagonisti del thriller di Alafair Burke. Proseguite a scoprire insieme a Thriller Nord l’ambientazione, a Milano Nera che farà una domanda all’editor e a 50/50 thriller che porrà una domanda al grafico sulla copertina del romanzo.