Miyuki Miyabe – Il sussurro del diavolo

199

Miyabe Miyuki nasce a Tōkyō nel 1960. Dopo aver frequentato un corso di scrittura della casa editrice Kōdansha, debutta nel 1987 con un racconto breve dal titolo Warera no rinjin wa hannin (Il colpevole è il nostro vicino), grazie al quale ottiene il premio letterario Suikyō per le migliori opere di genere giallo. Fa il suo vero ingresso nel mondo letterario, però, nel 1992 con Kasha, con cui vince nel 1993 il premio letterario Yamamoto Shūgorō. Oltre al giallo, l’autrice si è cimentata in diversi generi letterari, tra cui fantascienza, romanzo storico e narrativa per ragazzi. In Italia sono stati pubblicati Il passato di Shoko (Fanucci, 2008) e ICO: Il castello delle nebbie (Kappalab, 2020).

Per Atmosphere Libri esce il nuovo romanzo, intitolato Il sussurro del diavolo, nella Collana Asiasphere. Disponibile dal 9 aprile 2024, questa la sinossi:

Dopo la morte della madre Keiko, il sedicenne Mamoru va a vivere a Tōkyō a casa degli zii. Quando finalmente inizia ad ambientarsi, però, lo zio investe una ragazza con il suo taxi e viene accusato di omicidio stradale. Qualcosa, però, a Mamoru non torna e decide di fare luce da solo sulla verità. Scopre così che la vittima, Sugano Yōko, nasconde ha un segreto insospettabile e, in realtà, è una delle vittime di una serie di omicidi mascherati da suicidi. Yōko infatti era coinvolta in una crudele truffa con altre tre giovani donne.

Anche due delle quattro sono morte di recente in incidenti altrettanto violenti. Quando fa la sua comparsa un testimone inaspettato, un potente uomo d’affari, diversi giorni dopo l’incidente, la situazione diventa ancora più complicata. Chi è davvero quest’uomo e perché sembra così disperato nel suo desiderio di aiutare Mamoru? La testimonianza dell’uomo non fa altro che aggiungere bugie e inganni più confusi a un caso già sconcertante. Chi è l’assassino e come uccide le sue vittime? Nel frattempo, Mamoru corre per salvare l’ultima delle quattro donne prese di mira dal vero assassino.