Cardinal – La stagione delle mosche

1111

Editore Sperling&Kupfer
Anno 2019
Genere Thriller
368 pagine – rilegato e ebup

[divider] [/divider]

Ritornano le indagini dei detective John Cardinal e Lisa Delorme nel nuovo romanzo dello scrittore Giles Blunt, edito in Italia da Sperling & Kupfer. L’autore canadese, laureato in letteratura all’università di Toronto, è considerato in terra propria come uno dei migliori giallisti al punto che i suoi romanzi sono diventati serie TV di fama internazionale. E’ proprio il caso di “Cardinal”, vincitore di 6 Canadian Screen Awards, la cui seconda stagione è basata sull’omonimo terzo romanzo della saga (“La stagione delle mosche”) con John Cardinal interpretato dall’attore Billy Campbell. Avere uno stomaco forte è un requisito fondamentale per poter leggere ed apprezzare questo libro: non mancano infatti cadaveri dissanguati, scuoiati e fatti a pezzi. Ci troviamo ad Algonquin Bay, paese di 58.000 abitanti situato a 400 km a sud di Toronto ed è appena arrivata l’estate a favorire la presenza di Simulidi, le cosiddette “mosche nere” che disturbano, con le loro continue punture, sia gli esseri umani che gli animali del posto causando seri disagi nello svolgimento delle abituali azioni di vita quotidiana.

Jerry Commanda, poliziotto di origini indiane, durante una sua bevuta in giro per i bar si imbatte in una bellissima ragazza dai capelli rossi inconfondibili e per tal motivo soprannominata “Red”, togliendola dalle grinfie di alcuni uomini malintenzionati. Si ritrova costretto, però, a portarla in ospedale perché la giovane donna è priva di emozioni e con una totale amnesia a causa di un proiettile conficcatole in testa. La prima cosa da fare è identificare la ragazza vittima di quest’aggressione per poi risalire all’aggressore. L’arduo lavoro è affidato al detective Cardinal ed alla sua collaboratrice, il detective Lisa Delorme. I due si ritroveranno invischiati in giri di droga e di omicidi, in lotte fra Viking Riders e sette del posto; assistiamo ad un’operazione di neurochirurgia in diretta, a riti voodoo antichi ed a lezioni approfondite su alcune specie di insetti, sulle mosche in particolare. Un romanzo che entra spesso, soprattutto nella prima metà, nei meandri della mente umana e nella sua struttura cerebrale per arrivare alla conclusione che molto spesso potere e letame hanno lo stesso odore. Tornerà la memoria alla nostra Red?

Qual è il suo vero nome e da dove proviene? Due uccisioni sembrano essere collegate ed il puzzle inizierà a prendere forma fino a che ogni pezzo andrà al suo posto. “Gli omicidi fanno sempre vittime in più oltre alla persona che muore” e questa storia ne è la conferma. Parallelamente alle indagini, viviamo la complicata relazione del nostro protagonista Cardinal con la sua famiglia composta da sua moglie Catherine e sua figlia Kelly; starà a voi scoprirne il motivo leggendo il romanzo. Devo ammettere che ho trovato la prima metà del romanzo un po’ sorniona ma la seconda parte subisce un’accelerazione improvvisa a tal punto che rende il libro molto gradevole. “Innanzitutto c’è il senso di colpa onnipresente che è il fardello del tossico, che la sua droga sia l’eroina, l’alcol, il cioccolato o il sesso. Poi c’è la paura costante di essere scoperti – scoperti mentre si usa, si compra, si vende la sostanza, o quando si mente, si tradisce, si inganna.” Questa frase del libro ne riporta l’essenza e la sua costruzione, i fatti in sé sono vissuti esteriormente ed interiormente, tutto è raccontato e spiegato con i suoi risvolti pratici ma anche psicologici. Il finale è decisamente agrodolce: non sempre i problemi più grandi della vita sono quelli che tutti vedono da fuori, anzi, i peggiori sono quelli che ci portiamo dentro e solo chi ha l’intimità di poterci accarezzare i capelli può aiutarci a risolverli… e nemmeno è detto che si possa fare.

Vincenzo Stamato

[divider] [/divider]

Lo scrittore:
Giles Blunt è cresciuto in Ontario, si è laureato in letteratura all’università di Toronto e ha vissuto vent’anni a New York, dove è diventato scrittore e sceneggiatore. Attualmente vive a Toronto. È considerato uno dei migliori scrittori di gialli canadesi grazie ai romanzi con protagonista John Cardinal, che sono diventati serie TV di fama internazionale. Giles Blunt ha vinto diversi premi, tra i quali il Silver Dagger Award. www.gilesblunt.com