Caterina Falconi – Shoefiti

1511

Editore Lisciani Libri / I romanzi della black list
Anno 2019
Genere Giallo per ragazzi
Illustrato


Noi italiani non siamo forti lettori. Sembra che leggere non piaccia molto, che non sia così interessante. Le attività preferite sarebbero altre.
Voi non lettori non sapete cosa vi perdete!
E gli adolescenti men che meno, si alza un vero e proprio muro, un muro invalicabile, impegnati come sono a tenere incollati i visi sullo schermo di un pc, di un cellulare, a mandarsi messaggi whatsapp e vocali.
E’ colpa nostra, di noi adulti che non riusciamo ad essere e non siamo un buon esempio ? Probabilmente sì, purtroppo.
Per fortuna non tutti sono così, come ci dimostra Caterina Falconi che con “Shoefiti” ci racconta tra l’altro di due adolescenti, Gaetano e Greta, che definirei davvero due ragazzi a modo. Gaetano ha una passione per il telescopio e per i testi di astronomia. Greta è esageratamente bella, esageratamente intelligente e perspicace, esageratamente esagerata.
Caratteristiche che depongono a loro favore e che li rendono davvero simpatici e deliziosi.
I due amici saranno impegnati nella ricerca delle loro care nonne, scomparse misteriosamente. Sofia, la nonna di Gaetano, Simona la nonna di Greta. Ricercare significa guardarsi attorno, porsi delle domande e cercare di dare le risposte più giuste, significa approfondire, capire. Solo così si possono raggiungere degli obiettivi. La loro proficua collaborazione li porterà a scoprire che cosa è accaduto e a guardare le loro care congiunte con occhi diversi.
Perché in fondo le persone che ci sono vicine finisce che le diamo per scontate e non ci fermiamo a riflettere su quali possano essere i loro desideri, i loro sogni, il loro passato.
La ricerca delle nonne servirà proprio a questo, a mettere in luce aspetti che altrimenti sarebbero rimasti nascosti nel cuore di Sofia e Simona.
Anche le nonne sono state ragazze, hanno vissuto la loro adolescenza. E quell’essere ragazze non si interrompe con il finire dell’adolescenza, lo spirito della giovinezza continua ad essere presente. Viene messo da parte a volte per via delle responsabilità, del doversi occupare dei figli prima e dei nipoti dopo, ma non sparisce del tutto. E poi arriva un giorno che quello spirito vuole prendere il volo mettendo da parte tutto e tutti, pensando solo a se stessi, per rivivere le gioie vissute negli anni passati.
Il mio è un appello ai genitori, ai nonni, agli zii, amici di famiglia. Acquistate e regalate Shoefiti ai vostri figli, nipoti, cugini, amici. Non potreste fare regalo migliore.
Il mio è un appello ai ragazzi/e. Se avete la fortuna di avere i vostri nonni, leggete Shoefiti insieme a loro. Vi regalerete delle ore piacevoli ed incantevoli. E porterete sempre con voi questo ricordo indelebile.
Sono novantasei pagine, mettete da parte i telefonini e cominciate questo viaggio tra le pagine, un viaggio che nessun telefonino e nessun messaggio vocale potrà mai lontanamente regalarvi.
Il mio plauso a Lisciani Libri per aver pensato a questa collana per i ragazzi. A Caterina Falconi per aver raccontato in maniera così deliziosa una storia che alla fine ci regala una bella morale da tenere conservata nella nostra mente e nel nostro cuore. E a Cristiano Catalini che si è occupato delle illustrazioni contenute all’interno del libro.
Un ottimo lavoro di squadra!

Cecilia Dilorenzo


La scrittrice:
Caterina Falconi è laureata in Filosofia. È autrice di romanzi, racconti e testi per bambini. Per la Lisciani ha collaborato alla sceneggiatura del cartoon Carotina Super Bip e ha scritto, assieme a Gianluca Morozzi, E invece SÌ. 55 racconti di coraggio, di idee, di passioni, illustrato da Carmine Di Giandomenico.