Qiu Xiaolong – Processo a Shanghai

1762

Editore Marsilio / Collana Farfalle
Anno 2020
Genere Giallo
272 pagine – cartaceo e epub
Traduzione di Fabio Zucchella


Leggendario, esperto e incorruttibile, Chen Cao – ex ispettore capo della polizia di Shanghai – ritorna in un nuovo romanzo dal sapore innovativo. Ritorna, con un incarico diverso e particolare: direttore del nuovo ufficio per la riforma giudiziaria. Un incarico di solo apparente prestigio, però, in quanto gli viene rilasciato unicamente per tenerlo lontano dai suoi particolari e molto noti “casi speciali”.
Chen è in convalescenza, può quindi dedicarsi al riposo, alla tranquillità e soprattutto alle letture che tanto ama: i romanzi sul giudice Dee, magistrato e investigatore dell’antica dinastia Tang. Chen, sempre più stanco e deluso, prova a ritrovare forza e conforto in queste letture che tanto lo appassionano. Ci riuscirà? Non per molto.
Min Lihua, una cuoca intraprendente e affascinante che ha relazioni con molti uomini di potere, viene arrestata per omicidio. Vecchi Cacciatore, investigatore privato, chiede aiuto a Chen per questo caso. Ma Chen è ormai un ex-investigatore e non può esporsi in una situazione così rischiosa. Questa indagine rischia di coinvolgere uomini di potere e minare il sistema del “Partito”. Può il potere giudiziario essere subordinato a quello del “Partito”?
Chen è determinato a fare chiarezza e soprattutto a non arrendersi.

Chen Cao è un particolarissimo investigatore, appassionato di letteratura, poesia e cucina. Nella risoluzione dei suoi casi molte volte lo ritroviamo in perfetta simbiosi con il luogo del delitto, rifacendosi spesso ad antiche leggende cinesi. In questa storia si fa ancora una volta guidare da un romanzo con protagonista il giudice Dee che, quasi come se fosse una premonizione, è impegnato a risolvere un caso molto simile a quello di Chen.
Purtroppo Chen questa volta è stato però un po’ emarginato, mentre attende di occupare un posto che lo terrà lontano dalle indagini a vantaggio dei politici che potranno agire indisturbati nei loro loschi affari.

IncipitNoir “Processo a Shanghai”

Qiu Xiaolong costruisce una storia ben orchestrata, dal ritmo classico, senza particolari colpi di scena, ma perfettamente rivestita delle caratteristiche del poliziesco puro.
La sua Cina, e nel particolare la sua Shanghai, è descritta in maniera vera e particolarmente animata e pulsante.
I personaggi sono tutti ben delineati ma a colpire è lo spirito romantico del protagonista: un investigatore carismatico che volteggia nel disincanto.
Il contesto dell’ambientazione cinese è molto mutevole, la grande capacità dell’autore sta nell’aver costruito la trama perfettamente adattata a questa variabilità.
Processo a Shanghai non contiene avventure mirabolanti o scene spettacolari, ma una apparente calma piatta che all’improvviso ti fa ritrovare in un’altra dimensione: quella di un paese, con una cultura millenaria, impavido e travolgente.
Una particolarità: in appendice al libro c’è “Un’antologia poetica di Xuanji”, la poetessa di cui si occupa il Giudice Dee in un caso.

“Le fronde verdi degli alberi si allungano
sulla riva solitaria, una torre lontana
si dissolve nella vaga foschia,
i petali cadono sulla spalla di un pescatore,
i riflessi si irradiano
sull’acqua del fiume in autunno,
le radici dell’antica pianta si trasformano
in una tana per i pesci, e ai ramoscelli
bassi è legato un sampan…
Mi risveglio bruscamente da un sogno,
altre inquietudini si sono aggiunte
a una notte in cui infuriano vento e pioggia.”

La poesia come linea guida di un giallo.
La poesia come arma per sconfiggere la cupezza dell’anima.
La poesia come respiro per superare l’inquietudine della notte.
Perché un caso di omicidio è come un notte fonda “in cui infuriano vento e pioggia”.

Brunella Caputo


Lo scrittore:
Xiaolong Qiu, scrittore e traduttore, è nato a Shanghai e dal 1989 vive negli Stati Uniti, dove insegna letteratura cinese alla Washington University di Saint Louis. Oltre alle inchieste dell’ispettore Chen, pubblicate in trenta paesi, già adattate per una popolare serie radiofonica della Bbc e presto anche per una serie televisiva, di Qiu Marsilio ha pubblicato i due romanzi che raccontano le storie del Vicolo della Polvere Rossa e una raccolta di poesie dedicate a Chen Cao.