Louise Penny – I diavoli sono qui. Le indagini del commissario Armand Gamache

676

Editore Einaudi / Collana Stile libero big
Anno 2021
Genere Noir
616 pagine – brossura e epub
Traduzione di Letizia Sacchini


È la fine di settembre quando Armand Gamache, con la moglie, vola a Parigi dove già vive il figlio Daniel con la famiglia e dove da pochi mesi si è trasferita la figlia Annie con il marito Jean-Guy. Quest’ultimo ha rinunciato al suo lavoro di poliziotto nella Sureté du Québec al fianco del suocero per un impiego nella sicurezza privata, in modo da guadagnare meglio e non mettere costantemente a rischio la propria vita ogni giorno. Tanto più che sta per nascere il loro secondo figlio, che sarà una bambina, attesa a momenti.

Approfittano del loro soggiorno parigino per incontrare anche il padrino di Gamache, Stephen Horowitz, che lo ha cresciuto insieme alla nonna dopo la morte improvvisa dei genitori. Stephen ora è un uomo anziano e nel corso degli anni è diventato, mentre il piccolo Armand cresceva, un uomo ricco e potente. La gioia di ritrovarsi è tanta e lasciarsi andare alla nostalgia dei ricordi del passato è inevitabile ma Gamache che conosce bene il suo padrino, capisce che c’è qualcosa che lo preoccupa.
Dopo una cena di famiglia l’anziano signore viene investito da un furgone finendo in ospedale in condizioni critiche. Armand, che ha assistito a quello che sembra un chiaro tentativo di omicidio, inizia a indagare insieme alla moglie e Jean-Guy con la polizia francese per fare chiarezza su ciò che è successo, tanto più che nell’appartamento di Horowitz, viene ritrovato il cadavere di un uomo ucciso con due colpi di arma da fuoco.

“Quando ci siamo seduti, hai detto che l’inferno è vuoto e i diavoli sono qui.”

In questo nuovo romanzo della serie di Armand Gamache, Louise Penny ha creato qualcosa di veramente speciale. Una storia che ho amato dalle prime righe fino alle ultime. Una trama impeccabile tra indizi e sospetti, i cui incastri si inseriscono alla perfezione nell’esistenza dei personaggi che si muovono con stile e naturalezza in una Parigi poetica, malinconica, fatta di evocazioni e suggestioni, in cui sembrano essersi riversati tutti i diavoli dell’inferno. Un’indagine sempre sul filo del rasoio in cui è difficile capire chi mente o chi dice la verità, chi si è venduto per la sete di potere mettendo in pericolo la vita degli altri.
Un romanzo bellissimo in cui si parla di famiglia, del senso di appartenenza, della forza dei rapporti umani, della volontà e del coraggio necessari a riparare un torto e ricostruire un legame che era spezzato da tantissimo tempo. Un libro che narra del valore supremo di giustizia, e della volontà di una persona a perdere tutto pur di fare ciò che è giusto.

La figura di Gamache spicca più di sempre per la sua saggezza, per le intuizioni anche nei momenti più pericolosi, per la fermezza che nutre verso ciò in cui crede anche quando i fatti sembrano voler dimostrare l’esatto contrario. Al suo fianco la moglie Reine-Marie con la quale ha un rapporto speciale, costruito con impegno anno dopo anno della loro vita comune. La figlia Annie, depositaria di un amore smisurato così come il fratello Daniel, il quale però sembra aver innalzato una barriera nei confronti del padre da tantissimi tempo. Jean-Guy, il genero, con il quale ha vissuto innumerevoli azioni, attraversato pericoli, con il quale condivide un rapporto saldo di affetto e rispetto che valica i rapporti di sangue. Stephen, il padrino che per primo, da quando il piccolo Armand rimase solo, seppe parlargli, capirlo e tenerlo per mano dandogli comprensione e sicurezza.
Louise Penny, con questo nuovo lavoro, si conferma una delle mie autrici preferite. Non solo per l’abilità con cui ti coinvolge in un mistero da risolvere ma anche, e soprattutto, per la capacità con cui ti appassiona alla vita dei suoi personaggi e per la profondità di pensieri ed emozioni che ti fa raggiungere con le sue parole, con estrema naturalezza.

Federica Politi


La scrittrice:
Louise Penny, nata a Toronto, vive in un piccolo villaggio a sud di Montréal. Oltre ad aver vinto sette Agatha Awards per il miglior crime dell’anno, le è stato assegnato The Order of Canada nel 2013 e l’Ordre National du Québec nel 2017. È autrice di quindici romanzi con protagonista il commissario Armand Gamache, tutti di prossima uscita per Einaudi Stile Libero, che della serie ha già pubblicato: Case di vetro (2019), Il regno delle ombre (2020), Un uomo migliore (2020) e I diavoli sono qui (2021).