Susana Rodríguez Lezaun – Senza ritorno

965

Editore Elliot / Collana Scatti
Genere noir
Anno 2020
384 pagine, brossura e epub
Traduzione di Pier Paolo Marchetti


Ci sono strade dalle quali non c’è ritorno. Strade che s’imboccano nella speranza di un futuro migliore, per perfezionare la propria vita. Strade intraprese per necessità, perché inseguiti da un terrore che non concede tregua, da un dolore muto che nessuno vuole ascoltare. Strade pericolose e impervie che per quanto si cerchi di convincersi siano inevitabili, sono sbagliate e convivere con quello che si è fatto diventa difficile. Il ricordo diventa un veleno capace di intossicare, con lentezza e tenacia, il resto dei nostri giorni.

“Era fuori, sempre più lontano, in un punto senza ritorno,
e per un istante la paura le chiuse lo stomaco.”

Irene Ochoa vive a Pamplona ed è un’operatrice turistica. E’ sposata da anni con Marcos. Il loro amore ha conosciuto momenti di splendore e istanti di felicità che non si possono cancellare. Ma, nell’ultimo anno dopo che il marito, avvocato, ha commesso un errore, imperdonabile agli occhi dei colleghi nello studio dove lavora, è stato ripetutamente umiliato o escluso. Si è rifugiato nell’oblio che l’alcool sa donare, in quello stato di torpore capace di annullare, per brevi momenti, quel senso di vuoto alimentato dalla rabbia e dall’odio che non potendo sfogare verso gli altri, ha iniziato a riversare contro la moglie maltrattandola e picchiandola.
Irene ha resistito più che ha potuto, poi nella disperazione di non vedere altra soluzione, si è decisa a provocare la morte del marito in modo che sembrasse accidentale: mentre era svenuto ubriaco sul letto, con una sigaretta ha causato l’incendio che ha messo fine alla sua vita, alla loro casa e che significa un nuovo inizio, a caro prezzo, per lei. Durante le indagini conosce l’ispettore Vazquez, con cui approfondisce i rapporti mentre lui si occupa del caso del marito, e nel momento in cui questo viene chiuso hanno occasione di avvicinarsi ancora di più. Ma c’è qualcuno che invece ha dei dubbi sulla modalità in cui è morto Marcos.
Intanto Vazquez segue un’altra indagine molto difficile e delicata su degli omicidi avvenuti a Roncisvalle, ai danni di pellegrini sul cammino di Santiago.

“Senza ritorno”, è il primo romanzo di una trilogia scritta da Susana Rodriguez Lezaun, ambientata nella Navarra, con protagonista questo ispettore David Vazquez, 43 anni, con alle spalle due storie importanti, che ora vede nel recente incontro con Irene, della quale non sospetta minimamente, qualcosa di prezioso e il punto di partenza per creare un’unione solida e duratura mossa dalla passione ma anche dal sentimento. E’ un uomo che non si risparmia sul lavoro, attento ai dettagli, che però non riesce a scorgere la verità celata in chi gli è vicino.
Irene è una donna ferita e disperata che decide di compiere un passo che cambierà per sempre il colore della sua anima e convivere ogni giorno con quello che ha fatto, non sarà per niente facile.
La scrittura di questa autrice è fluida e semplice. Ha il dono dell’immediatezza e la capacità di trasportarti al cospetto della bellezza dei luoghi in cui è ambientato questo noir, facendocene conoscere le caratteristiche e tradizioni popolari.
“Senza ritorno” è un romanzo che oltre a intrattenere e appassionare il suo lettore, sensibilizza sul tema che ruota attorno alla violenza contro le donne e ai tanti fatti che a essa sono collegati o ne sono conseguenza. Ma è anche una storia che ci fa viaggiare attraverso una terra affascinante ricca di monumenti e con una storia religiosa millenaria, come quella che si può respirare sul cammino di Santiago, dove sono certa ci si immerga in un’atmosfera magica e sospesa, indipendentemente dal proprio credo religioso.

Federica Politi


La scrittrice:
Susana Rodríguez Lezaun, nata a Pamplona nel 1967, è stata giornalista prima di scrivere noir. È autrice dell’acclamata trilogia dell’ispettore Vázquez, di cui Debiti di sangue è il secondo capitolo. Il primo capitolo, Senza ritorno, è uscito per Elliot nel 2020. Nel 2022 è prevista l’uscita dell’ultima parte della trilogia.