Claudio Gavioli – La strana fine del venditore di case

358

Editore SEM
Anno 2022
Genere giallo
224 pagine – brossura e epub


Quando il cadavere di Lorenzo Rossi, agente immobiliare di successo, viene ritrovato sul freddo cemento di un cavedio, nessuno ha dubbi: si tratta di un suicidio. Il biglietto d’addio trovato nell’appartamento in vendita del quinto piano, da cui Lorenzo è precipitato, raffredda ogni velleità di indagine da parte della polizia. Nessuno fra gli amici e conoscenti di Lorenzo sembra incontrare difficoltà a rassegnarsi di fronte alla scelta estrema di un uomo brillante e avido di vita. Nessuno tranne il suo migliore amico e socio, Max Foschini, che ostinatamente inizia ad indagare per i fatti suoi, alternando intuizioni promettenti a iniziative maldestre alla scoperta dell’insospettabile vita segreta dell’uomo che credeva di conoscere come le sue tasche. Mentre si destreggia in un percorso irto di ostacoli e vicoli ciechi, Max deve fare i conti con una storia sentimentale agli sgoccioli e con l’ingombrante Mirella, l’anziana madre, terrore delle badanti, ostile a ogni soluzione che il figlio a fatica insegue per farle trascorrere una vecchiaia tranquilla.

Con il solo aiuto del suo istinto e forte di una inesauribile ironia, dovrà barcamenarsi tra mafie del cemento, polizia corrotta, escort, ricatti e soldi sporchi di sangue. Intorno a lui gira un esercito di personaggi cinici, tra i quali potrebbe nascondersi il colpevole. Max si ritrova intrappolato in un incubo e rischia inesorabilmente di non uscirne mai più.
Lorenzo e Max, amici da tanti anni, non potrebbero essere più dissimili: vitale, dongiovanni, raffinato nei gusti e nel vestire il primo; discreto, introverso, problematico – ma dotato di una sottile vena di ironia – il secondo. Max non crede in alcun modo che il suo migliore amico e socio abbia deciso di togliersi la vita e per questo l’autore lo trasforma in quello che è già stato ribattezzato “il detective più improbabile della narrativa italiana” e lo coinvolge – e noi lettori con lui – in un’indagine tanto improvvisata quanto accanita.

Attraverso una scrittura pulita, immediata e scorrevole, Gavioli narra la ricerca della verità e ci racconta quanto spesso accada di scovarla tra menzogne ben costruite: il protagonista scava nella sua vita, in quella di Lorenzo e nell’esistenza degli altri personaggi, e più dissotterra segreti fino a quel momento celati, più ne trova; più è convinto di aver incastrato i tasselli del puzzle e più deve ricominciare. Sullo sfondo di una Modena oscura e autunnale, giungerà dove voleva arrivare, trovandosi però di fronte a un bivio di non facile soluzione. Una storia che fa riflettere e che a me, personalmente, ha lasciato una grande domanda: siamo davvero sicuri di conoscere le persone a noi più vicine?

Francesca Mancini


Lo scrittore:
Claudio Gavioli è nato a Modena dove svolge la professione di medico. Per oltre vent’anni è stato medico sociale del Modena Calcio. Da tempo si dedica alla letteratura, ha pubblicato sette romanzi e una raccolta di racconti. Ha frequentato il DAMS di Bologna con indirizzo cinema e teatro e collabora con la “Gazzetta di Modena”. Collabora inoltre con Emilia-Romagna Teatro per “aggiustare” i malanni degli attori in scena sui palcoscenici della città.