Harlan Coben – The stranger

1221

Editore Longanesi / Collana La Gaja scienza
Anno 2022
Genere Thriller
360 pagine – rilegato e epub
Traduzione di Luca Bernardi


È appena uscito l’ultimo romanzo di Harlan Coben “The Stranger” per la collana La Gaja scienza di Longanesi, già uscito negli States nel 2015.
Il libro come un ottimo thriller che si rispetti inizia senza troppi preamboli. Coben va subito al sodo accendendo la miccia, ma di quelle corte come usava Sean Mallory in “Giù la testa”, con poco tempo tra la prima fiamma e l’esplosione della dinamite. E infatti la trama decolla subito e senza neppure un cadavere…

“Considerami il tuo salvatore. O l’amico che ti ha pagato la cauzione per farti uscire di galera.” – lo Sconosciuto

Una vittima c’è, ma qui non si parla di soppressione fisica, bensì di psicologia. Adam Price sta tranquillamente godendosi la sua birra in una riunione tra padri per la selezione delle squadre di lacrosse (NDR sport praticato nel Nord America) quando un tizio, lo Sconosciuto, si palesa dal nulla, facendogli delle rivelazioni per instillargli il seme del dubbio sulla moglie Corinne, con cui Adam è felicemente spostato da 18 anni.
Price è infatti un avvocato che vive a Cedarfield, nel New Jersey, che fino a quel momento ha vissuto in pieno il sogno americano con una bella moglie, due figli Thomas e Ryan e un cane.
Adam incontra lo Sconosciuto, un tizio anonimo mai visto prima, che gli racconta un segreto intimo e devastante su sua moglie facendogli iniziare così un vorticoso viaggio nei meandri del suo cervello per ricostruire le vicende, partendo da un indizio che è il catalizzatore per la ricostruzione dei fatti.
La moglie Corinne messa successivamente alle strette da Adam, anziché dare delle risposte esplicative, prende tempo e sparisce, lasciando detto di darle qualche giorno, con la promessa che tutto si risolverà.

“Non è come pensi, Adam. È una faccenda molto più complicata.” – Corinne Price

Nel frattempo lo Sconosciuto procede nel mietere altre vittime, rivelando segreti indicibili ad altre persone apparentemente senza collegamenti con Adam.

Coben è molto bravo a descrivere la dinamica del tarlo che nel cervello di Adam scava, minuto dopo minuto, ora dopo ora, giorno dopo giorno, facendogli collegare avvenimenti passati a quelli più recenti, andando a comporre un puzzle, pezzo dopo pezzo, con logica precisione, tanto da far sembrare ad Adam tutto quello che gli ha rivelato lo Sconosciuto tanto verosimile da poter sembrare vero.

Coben, i cui romanzi spesso si concentrano su persone normali e facilmente riconoscibili, puntando molto sul fattore immedesimazione, ha imparato l’arte di portare a sospettare delle persone che amiamo di più, che potrebbero non essere chi pensiamo, che potrebbero nascondere qualche tipo di segreto in grado di mandare in frantumi le nostre vite.

L’autore tra le altre cose si affida come espediente narrativo al MacGuffin, ossia un oggetto o un evento insignificante di per sé, tanto che spesso scompare nel corso della narrazione o comunque non viene compiutamente svelato, ma che serve a fornire una motivazione alle azioni dei personaggi e allo svolgersi della trama.

Fin dalle prime pagine, questo libro affascina proprio per come è scritto. Tecnica e stile sono sapientemente utilizzati per impostare una trama piena di suspense, ogni frase veicola e dosa quel tanto che basta, in modo che il lettore prosegua a leggere.
Va detto che lo scrittore del New Jersey è bravissimo oltre che nella creazione soprattutto nel montaggio dei vari episodi della trama. Li centellina abilmente di capitolo in capitolo, conferendo una costante suspense per tutto il romanzo, caricando il tutto come la molla di un giullare chiuso dentro la scatola, pronto a saltar fuori quando meno te lo aspetti.

Così leggere “The stranger” è una corsa contro il tempo per capire chi sia lo Sconosciuto e soprattutto, come in un thriller degno di questo nome, perché il “villain” agisca in questo modo e quale sia il suo reale scopo. Va notato che il romanzo è stato trasformato in una serie televisiva britannica con lo stesso titolo che è stata rilasciata su Netflix nel gennaio 2020.

Andrea Novelli


Lo scrittore:
Harlan Coben (1962) è nato a Newark, nel New Jersey. Dopo la laurea in Scienze politiche, ha lavorato a lungo nell’industria del turismo e in seguito si è dedicato alla letteratura, divenendo una delle voci più significative del thriller. I suoi romanzi sono tutti best seller negli Stati Uniti, in Gran Bretagna e in Francia, sempre in vetta alle classifiche del New York Times. È stato tradotto in 45 lingue e ha vinto l’Edgar Award. Fuga, il suo primo romanzo pubblicato da Longanesi (2021), ha ottenuto unanime successo di critica e pubblico.