Michele Navarra – Il peso del coraggio

565

Editore Fazi
Anno 2023
Genere Thriller
230 pagine – brossura e epub


“Il peso del coraggio” è il nuovo episodio delle avventure dell’avvocato romano Alessandro Gordiani, l’avvocato in Vespa. L’avvocato Gordiani sta passando un periodo non proprio felice della sua vita, sia a livello familiare che professionale. È diventato un uomo pieno di dubbi, teso, nervoso e anche litigioso. Gli piace attaccar briga con chiunque non riesca a sopportare, ma sa anche che è una china pericolosa quella che sta prendendo.

“…Del resto, è esattamente così che mi sento: un marziano, un malato, un mascalzone.
Un impostore, ecco. Uno sempre costretto a fingere, uno che si sforza di apparire sicuro quando in realtà le sue certezze sono pari o vicine allo zero assoluto.
Da me le persone vogliono la soluzione ai loro problemi, si affidano a me perché io li tiri fuori dai guai. In altre parole, mi chiedono di essere salvate …”
Ma chi è che salverà Gordiani?
Il suo matrimonio è ormai un ricordo. Lui e Chiara si parlano solo se è importante, altrimenti ne fanno a meno. Ormai le sue figlie sono grandi, e forse anche questa è una di quelle cose che lo fa sentire meno attaccato a quello che negli anni ha costruito, la sua famiglia.
Ilaria, la più grande, studia giurisprudenza all’università e frequenta il suo studio. Come lui ha l’avvocatura nel sangue. La piccola Alice, che proprio piccola non è, deve fare l’esame di maturità. Almeno con loro il rapporto è sempre lo stesso.
Patrizia Mori, la sua collega con la quale ha un rapporto particolare, vista la sua indecisione, si è messa in proprio, lasciando lo studio dove collaboravano da vent’anni.

E in questo periodo della sua vita così scombussolato, si ritrova alle prese con un processo in cui lui è parte civile, in difesa di un bambino dodicenne, Diego Loria, che ha subito abusi sessuali dal suo allenatore di calcio, Emanuele Fontana.
Ma la giustizia delle volte, non è proprio giusta e non lo sarà nemmeno con Diego, ritenuto un “bugiardo” per mancanza di prove.
Da lì a poco, Fontana verrà trovato morto in casa sua, e le forze dell’ordine ci metteranno poco a fare due più due e ad accusare il padre di Diego, Giancarlo Loria.
Mi è piaciuto molto questo Legal Thriller alla John Grisham.

Il personaggio di Gordiani continua a crescere parallelamente alla crescita della scrittura di Navarra, sempre molto semplice, di facile lettura, ma efficace. É un personaggio che sembra il tuo vicino di casa, per quanto sembri vero. E vera sembra la storia che racconta.
Certo gli argomenti sviluppati dall’autore non sono per niente facili, perché in effetti al primo che ti strappa il cuore, quello degli abusi su minori, si aggiunge il secondo, la vendetta di un genitore che si sente tradito dalla giustizia.
E anche Alessandro Gordiani sente il peso della giustizia sulle sue spalle, è cambiato e forse non è più l’integerrimo e strenuo difensore del codice penale come un tempo. Dove se non era decisamente sicuro di trovarsi di fronte a un innocente evitava volentieri di prendere il cliente. Ha capito che la Giustizia, quella vera, non esiste, perché a farla sono gli uomini, e gli uomini non sono perfetti.

«Forse per la prima volta ho sentito il peso della toga che porto sulle spalle, ho compreso tutto il suo significato. Mi vedo incitare il me stesso altro: forza Alessandro, ora tocca a te, e mi commuovo per quell’uomo, seduto dietro al banco della difesa, piccolo, imperfetto, solo dinanzi al resto del mondo. Mi rendo conto dell’enorme responsabilità che grava su di lui, ne comprendo le angosce, le paure, i dubbi, e ne condivido la sofferenza».
E questa volta troviamo anche il finale col “botto” come di solito fanno i grandi giallisti.
La trama gira che è una meraviglia, i pezzi del puzzle si incastrano alla perfezione, e come sempre impariamo qualcosa in più del sistema giudiziario italiano, che non ci fa per niente male, anzi!

I personaggi di contorno sono sempre perfettamente incastrati nella trama del romanzo e anche l’ambiente che circonda le avventure di Gordiani, la città di Roma, ne è assolutamente una parte importante.
Vi consiglio vivamente di leggerlo!

Silvia Marcaurelio


Lo scrittore:
Michele Navarra, avvocato penalista dal 1992, nel corso della sua carriera ha avuto modo di seguire in prima persona alcune delle vicende giudiziarie più importanti della storia italiana, dalla strage di Ustica ai fatti della banda della Uno bianca. Ha inventato la figura dell’avvocato Alessandro Gordiani, personaggio ricorrente nei suoi Legal Thriller, penalista coscienzioso che si divide tra le pesanti responsabilità della professione e la sua indole ironica e scherzosa. Tra le sue pubblicazioni: Solo Dio è innocente (Fazi, 2020) e Nella tana del serpente (Fazi, 2021).