Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | July 26, 2017

Torna su

Alto

Giancarlo De Cataldo – Come si racconta una storia nera

| On 18, Apr 2016

Come-si-racconta-una-storia-nera-Giancarlo-De-Cataldo-Rai-Eri-3873Giancarlo De Cataldo è nato a Taranto e vive a Roma. Magistrato e scrittore, ha pubblicato, tra gli altri, Romanzo criminale (2002 e 2013); Nero come il cuore (2006, il suo romanzo di esordio); Nelle mani giuste (2007); Onora il padre. Quarto comandamento (2008); Il padre e lo straniero (2010); Io sono il Libanese (2012 e 2013); con Carlo Bonini, Suburra (2013 e 2014) e La notte di Roma (2015). Romanzo criminale è stato trasposto in una versione cinematografica di successo da Michele Placido, e ha ispirato una serie televisiva su Sky. Recentemente anche Suburra è stato portato sul grande schermo.

“In ogni gioco, le regole si devono conoscere, ma a differenza di quanto accade nel gioco, nella scrittura le regole si possono poi violare impunemente, anzi si devono violare, spostando avanti la frontiera, contaminando e reinventando stilemi e convenzioni.”

Per la casa editrice Rai Eri e nelle librerie dal 26 aprile 2016, questo libro inaugura una nuova serie di saggi brevi dedicati ai temi del narrare, firmati da grandi autori che idealmente “prendono a bottega” i lettori, aprendo le porte del loro laboratorio creativo. Una collana destinata al largo pubblico in cui grandi firme spiegano i “segreti del mestiere”: come si racconta una storia, un personaggio, la cronaca, la storia, la politica, la scienza, l’economia e molto altro ancora.

I gialli non gli piacevano nemmeno. Poi un’estate, grazie a un libraio, Giancarlo De Cataldo ha cambiato idea. Ed è diventato l’autore di indimenticabili storie di genere, capace di tradurre in fiction la dura realtà del crimine in bestseller come Suburra e Romanzo criminale. In questo libro ricorda le molte e varie letture che hanno costellato il suo percorso, ripercorre le lezioni apprese nel tempo anche nel prezioso laboratorio della scrittura a quattro mani con Carlo Bonini, riassume il grande cambiamento che il genere poliziesco ha conosciuto in questi anni anche grazie ad altre forme narrative, come le serie televisive. E si pone domande fondamentali per chi aspira a diventare autore di «Storie nere». Quanto pesa la contaminazione della realtà? C’è differenza tra «raccontatore di storie» e scrittore? Come si costruisce un personaggio? Come ci si immedesima nel «cattivo»? Come si trasforma un romanzo in un film? Le sue risposte e le sue riflessioni danno vita a un racconto in sé appassionante, che è nel contempo summa di un’esperienza personale e indispensabile guida.