Glenn Cooper – Il sigillo del cielo

1195

Editore Nord / Collana Narrativa Nord
Anno 2019
Genere Thriller
391 pagine – brossura e epub
Traduzione di Barbara Ronca

[divider] [/divider]

C’è un mistero che viaggia nei secoli e che permette agli esseri umani di invocare forze potentissime. Forze del bene e forze del male. Ma bisogna conoscere una lingua non umana, una lingua che si apprende con studio, determinazione e poteri personali. A chi non piacerebbe parlare con gli angeli, infatti? Ma a molti piacerebbe parlare anche con i demoni.

Nel 1989 Hiram Donovan, quotatissimo e prestigioso archeologo trova durante degli scavi in Iraq una pietra con poteri straordinari. Una pietra che lui da esperto quale è comprende subito a cosa possa servire. Così, anche se non hai mai sottratto nulla da nessuno scavo a cui ha lavorato nella sua carriera, lo prende per sé e il giorno dopo lo spedisce a sua moglie. Ma sul luogo degli scavi nemici e spie stanno controllando tutto quello che fa e per questo lo affrontano e cercano di farsi consegnare la pietra. Hiram resiste e loro lo uccidono in una delle fosse dello scavo, simulando un incidente. La sua morte improvvisa getta nello sconforto i suoi familiari e fa sì che la moglie dimentichi del tutto il plico e lo lasci abbandonato in fondo a un armadio nella sua casa newyorkese. I nemici dell’archeologo perdono così le tracce della preziosa pietra fino a che il mandante del suo assassinio tramite i suoi poteri di chiaroveggenza non scopre dove si possa trovare il prezioso tesoro. Decenni dopo, così, per la stessa pietra anche la moglie di Hiram viene brutalmente assassinata. A quel punto, Cal Donovan intuisce che i due omicidi non possono essere casuali e che attorno alle ricerche e agli studi di suo padre ruota un mistero millenario, potente e in grado di scatenare l’interesse di assassini senza scrupoli.

Una vera lotta contro il tempo e contro forze oscure e distruttive dà vita al nuovo romanzo di Glenn Cooper che vede ancora una volta l’indovinato personaggio di Cal Donovan nelle vesti di investigatore provetto, ma anche di vittima. Il sigillo del cielo è un romanzo meraviglioso che ha dei salti temporali talmente affascinanti che il lettore continua a girare le pagine perché fondamentalmente assorto in una trama che è adrenalina pura in ogni capitolo. Una carrellata indovinata di personaggi che arricchiscono una narrazione da grande autore. Cooper è bravissimo nelle descrizioni, nei dialoghi, nel ricreare le atmosfere specifiche di ogni tempo e regalare così a chi legge un viaggio emozionale che dà al suo thriller qualcosa di assolutamente godibile.
Mistero ed esoterismo si fondano magnificamente con la fantasia e l’azione.
L’Inghilterra elisabettiana e quella moderna. L’Egitto contemporaneo e l’Iraq medievale, l’Arizona isolata e il colto Massachusetts. Cooper non si risparmia e il suo ultimo lavoro letterario è davvero sublime.

Antonia del Sambro

[divider] [/divider]

Lo scrittore:
Glenn Cooper è nato l’8 gennaio 1953 a White Plains, una città nei pressi dell’area metropolitana di New York. Dopo aver conseguito ben due lauree, una in Archeologia presso l’Università di Harvard, e una in Medicina presso la Tufts University School of Medicine, ha iniziato a lavorare nel settore della farmacologia. In seguito ad una brillante carriera presso un’importante azienda di biotecnologie del Massachusetts, ne diventa presidente e amministratore delegato. Il suo romanzo d’esordio, intitolato “La biblioteca dei morti”, viene pubblicato nel 2009. E’ stato tradotto in altri 22 paesi, lanciandolo nel panorama letterario come uno tra gli scrittori contemporanei più apprezzati. I suoi romanzi, caratterizzati da trame incalzanti che mescolano sapientemente avventura, storia e mistero, hanno appassionato e coinvolto i lettori di tutto il mondo. Attualmente ha all’attivo quattro romanzi, al romanzo d’esordio seguono “Il libro delle anime” (2010), “La mappa del destino” (2011) e “Il marchio del Diavolo” (2011). All’attività di scrittore affianca quella di sceneggiatore e produttore cinematografico.