Arne Dahl – Apnea

1213

Editore Marsilio / Collana Farfalle
Anno 2019
Genere Giallo
407 pagine – brossura e epub
Traduzione di Alessandro Borini, Samanta Katarina Milton Knowles


Apnea, dello scrittore ed editor svedese Arne Dahl, è il terzo volume di una serie che vede come protagonisti gli investigatori Sam Berger e Molly Blom, ex agente dei servizi segreti. In Apnea l’autore riprende infatti i volumi precedenti indagando nelle profondità della psiche umana e della SÄPO. Chi sta cercando di incastrare Sam Berger uccidendo con la sua arma di ordinanza la serial killer del caso Savinger? Seguendo le indicazioni di August Steen, Berger si ritroverà isolato e con l’impressione di trovarsi sempre a mezz’acqua.
Una foto scolastica senza fronzoli, priva di sentimentalismo, di una ragazza sorridente coi capelli scuri. Aisha Pachachi, il segno di fallimento di Sam Berger. L’unica di sette ragazze rapite, che lui e Molly Blom non erano riusciti a liberare.
Molly è in una stanza di ospedale, in coma. Aisha è probabilmente nelle mani della talpa Carsten, braccio destro di Steen, e l’unico aiuto che Sam può ricevere è affidato a Deer, ispettrice del NOA. Perché Carsten tiene in ostaggio l’ultima ragazza? Perché August Steen ritiene si stia avvicinando il giorno del più grande attentato della storia svedese? E perché la SÄPO sembra voler proteggere il detective? Improvvisamente l’indagine sembra diventare ben più grande di quanto Berger si potesse aspettare.
Quando Deer si avvicinò vide che si trattava di una piccola busta. Di quel tipo che in genere contiene biglietti di auguri.

Carsten, ormai ex punta di diamante dei servizi segreti, dissemina indizi in piccole buste, citando Joyce e il suo Ulisse, citando principalmente il monologo di Molly Bloom, quasi omonima di Blom. Eppure il puzzle composto sembra non aver senso fino a quando tutte le tessere non verranno messe a posto da tutti i protagonisti: perché ognuno ha segreti inaccessibili e un passato con cui fare i conti.
Era l’idolo irraggiungibile di tutti i mercenari. Quello che tutti sognavano di poter avere come comandante. Era Nils Gundersen. Proprio lui in persona.
Berger e Blom dovranno questa volta affrontare personaggi e pedine di un gioco ben più grande di loro, e della sola Svezia, arrivando a scontrarsi con la vendita illegale di armi e con il terrorismo dello Stato Islamico.
Apnea riporta in auge il thriller spionistico. Un crime di ambientazione nordica che come spesso accade nelle edizioni Marsilio non lascia indifferente il lettore: abbiamo tutti un prezzo? Quanto e quando siamo disposti a tradire noi stessi? E quante bugie sappiamo raccontare agli altri per raggiungere i nostri scopi? Sarà Berger colui che pagherà il prezzo più alto di tutti trovando lungo la sua strada verità difficilmente accettabili. Eppure anche nel suo caso la moralità potrebbe poi non essere cosi importante.

Arne Dahl ci regali protagonisti con una rilevante e complessa profondità psichica: non solo Berger e Blom, in qualità di caratteri principali ma anche Deer, Steen e lo stesso Carsten, portando così la costruzione della storia ad un livello di difficoltà maggiore. Per questo, e per il soggetto della trama ovvero terrorismo e spionaggio nazionale e internazionale, il lettore si trova a dover aggiungere, pagina dopo pagina, un nuovo piccolo pezzo al proprio mosaico; mosaico che rappresenta le profondità degli abissi. Berger ci mostrerà quanto sia difficile respirare in un mare incolore nel quale non si riesce a vedere da che parte sta il fondo. L’ambientazione tipicamente nordica ci porterà a viaggiare tra le isole dell’arcipelago svedese, sfidando le acque gelide dei tradimenti.

Adriana Pasetto


Lo scrittore:
Arne Dahl, pseudonimo di Jan Arnald (1963), è scrittore, editor e critico letterario. Collabora con l’Accademia di Svezia e cura una rubrica sul quotidiano di Stoccolma Dagens Nyheter. Autore di romanzi tradotti in trenta paesi, ha scalato le classifiche internazionali con la pluripremiata serie poliziesca del Gruppo A e con quella dell’unità operativa OpCop, edite in Italia da Marsilio e diventate fiction televisive di successo. Dopo Il tempo del male e Inferno bianco, Apnea è il terzo episodio della serie che vede come protagonisti gli investigatori Sam Berger e Molly Blom.