Elda Lanza – La terza sorella

870

Elda Lanza è nota al grande pubblico come prima presentatrice della televisione italiana. Giornalista, scrittrice ed esperta di comunicazione, è docente di Storia del costume. È stata ed è tuttora ospite di numerose e importanti trasmissioni televisive. Niente lacrime per la signorina Olga e i romanzi seguenti, Il matto affogato e Il venditore di cappelli, hanno già raggiunto decine di migliaia di lettori grazie a un passaparola travolgente e hanno inaugurato un nuovo modo di interpretare il romanzo giallo attraverso personaggi indimenticabili e pagine ricche di colore e di atmosfera. Oggi ha 90 anni, e scrive gialli ironici ed eleganti come lei.

Sarà disponibile in libreria dal 7 novembre il suo romanzo “La terza sorella”, edito da Salani, di cui vi riportiamo la trama:

ELENA AVEVA SBAGLIATO. ELENA AVEVA INVASO IL LORO CAMPO. ELENA ERA UN ERRORE DA CANCELLARE.
La baronessa Elena Clerici di Garbagna è stata uccisa nel suo letto, la gola trafitta da un ferro da calza. A ritrovare il corpo è Carlo, il marito, che si trasforma ben presto nel primo dei sospettati. Il suo legame con la nobildonna, nato a dispetto delle differenze di classe sociale, è infatti da sempre guardato con diffidenza dalle sorelle della vittima e dagli abitanti del piccolo paese della Brianza dove sorge la tenuta dei baroni. Per risolvere il mistero di un omicidio tanto brutale, viene convocato a Villa Dubeca anche Max Gilardi, amico della coppia e testimone di nozze di Elena. Destreggiandosi con maestria tra antiche diatribe, voci di paese e nuove rivelazioni, l’avvocato ripercorre la storia di una famiglia dominata dalla figura di un padre tanto amato quanto sfuggente e getta luce sulla sua più oscura, pesante eredità. Ancora una volta Elda Lanza costruisce un giallo ricchissimo di suggestioni, capace di avvincere il lettore dalla prima all’ultima pagina.