Nevio Galeati – Fragili omicidi per un commissario

761

Editore Clown Bianco edizioni
Anno 2019
Genere Giallo
171 pagine – brossura e epub


“Fragili Omicidi per un commissario” è una raccolta di cinque racconti noir. Racconti indipendenti, ma legati dalla improbabile ma solida amicizia tra l’investigatore privato Luca Corsini e il dirigente di polizia Michele D’arcangelo.

I racconti narrano storie diverse, storie di crimini, violenza, rabbia e oscurità, e i due protagonisti si ritrovano insieme ad affrontare situazioni non facili e che li spingono al limite delle loro possibilità.

Nonostante siano storie diverse, i racconti si leggono con una continuità che nasce spontaneamente, complice l’amicizia che lega i due personaggi principali. Infatti terminato un racconto, il lettore non vede l’ora di proseguire la narrazione e scoprire di più sulla loro amicizia.

Dei due protagonisti non si sa molto, e si percepisce infatti che la loro sfera privata deve rimanere tale, un ambito da preservare in mezzo a tutte le difficoltà delle loro professioni. Si conosce Luca per la sua calma, i guai che deve continuamente gestire, e soprattutto le sue avventure con le donne. Di Michele si conosce ancora meno, se non l’eccellenza nel proprio lavoro, la sua malinconia e la delusione sentimentale che ha alle spalle.

Quello che è importante da sapere per il lettore è che entrambi hanno un sesto senso nelle indagini, e nel loro lavoro sono davvero una coppia eccezionale.

I racconti hanno una profonda vena malinconica, perché dopo l’azione esiste sempre quel momento in cui la riflessione si fa strada tra i pensieri quotidiani, sopratutto se la realtà in cui si cammina tutti i giorni ha poca positività. La domanda senza risposta che unisce Luca, Michele, l’autore e il lettore è: perché?

Nei racconti i protagonisti agiscono in preda alla rabbia e al desiderio di vendetta, ma dietro a questi impulsi è evidente la disperazione e il senso di impotenza che provano.

A supportare le sensazioni ed emozioni sono le ambientazioni di tutte le storie, che rispecchiano perfettamente le tematiche tetre in cui si viene avvolti. Una Ravenna che si fa conoscere per i suoi aspetti più oscuri, nel porto, nelle periferie e vicoli desolati, e la strada Adriatica, con i suoi giri di violenza, prostituzione e malavita. L’autore è stato molto bravo nelle descrizioni dei luoghi, che sono così realistiche che al lettore sembrerà di essere proprio in quelle strade, e di certo Nevio Galeati, grazie alla sua carriera giornalistica, non solo conosce ciò che scrive, ma riesce anche a trasmetterlo con semplicità al lettore.

Lo stile dell’autore è scorrevole, i racconti alcuni molto brevi, altri un po’ più lunghi, come “Appartamento a La Habana”, sono tutti carichi di suspense e azione. Lasciano al lettore un senso di inquietudine e malinconia, ma soprattutto la voglia di conoscere ancora i due protagonisti, e la speranza di ritrovarli in un nuovo romanzo.

“Fragili Omicidi per un commissario” è una pubblicazione nuova e particolare, che regala al lettore un’esperienza non letta prima.

Laura e Chiara Ricciardi – Sister’s Books


Lo scrittore:
Nevio Galeati, ravennate, è giornalista (ha lavorato per L’Unità, Repubblica e Il Resto del Carlino) e direttore artistico del Festival GialloLuna NeroNotte, dedicato alla letteratura di genere. Come autore ha pubblicato Telefonate e birra, d’autunno (I Fiori Blu), Improvvisazioni per chitarra e batteria (Foschi), Delitti (im)perfetti (PaGiNe).