Anthony Wynne – L’assassinio di Lady Gregor. Un mistero scozzese

163

Anthony Wynne, pseudonimo di Robert McNair Wilson (1882-1963), è stato un medico, storico e scrittore inglese. Ha scritto alcuni dei migliori «misteri della camera chiusa» del periodo più fulgido della narrativa poliziesca britannica. Questo romanzo, datato 1931, è uno dei preferiti dagli amanti del genere.

Già disponibile in libreria il suo romanzo “L’assassinio di Lady Gregor. Un mistero scozzese”, I classici del giallo della British Library, edito da Vallardi, di cui vi riportiamo la trama:

In un antico castello delle Highlands scozzesi, la nobile Mary Gregor viene ritrovata barbaramente uccisa. La porta della stanza è chiusa dall’interno, le finestre sono sbarrate. Sul cadavere l’unico indizio: una lucente scaglia di pesce.

Quello di Duchlan è il classico castello tetro e minaccioso delle Highlands scozzesi. Una notte vi viene ritrovata uccisa Mary Gregor, sorella del Laird di Duchlan, un membro della piccola nobiltà locale. La donna è stata pugnalata a morte nella sua camera da letto, ma la stanza è chiusa dall’interno e le finestre sono sbarrate. Unico minuscolo indizio sulla scena del delitto è una scaglia di pesce d’argento rinvenuta sul cadavere. L’ispettore Dundas viene inviato a Duchlan per indagare sul caso.
La famiglia Gregor e la servitù sono fin troppo premurosi nel fornire di Mary il ritratto di una donna gentile e caritatevole. L’ispettore tuttavia scopre ben presto una verità più complessa, mentre la figura spietata della defunta continua a gravare sulla magione anche dopo la sua morte. Presto si verificano altri omicidi, impossibili da spiegare quanto il primo, e l’atmosfera si fa sempre più cupa. La gente del posto, in accordo con le superstizioni locali, dà la colpa alle creature che sarebbero solite emergere dalle acque profonde nei pressi del castello. Fortunatamente per l’ispettore Dundas giunge in suo aiuto il geniale dottor Eustace Hailey, detective dilettante, che riuscirà a trovare una soluzione più logica al diabolico complotto.

Uno dei più famosi «misteri della camera chiusa» della narrativa poliziesca.