M.C. Beaton – Agatha Raisin. Campane a morto

520

M.C. Beaton, pseudonimo di Marion Chesney (1936-2019), è stata un’autrice prolifica e amatissima dai lettori: ha pubblicato oltre centosessanta romanzi e venduto oltre venti milioni di copie in tutto il mondo, risultando tra l’altro una delle autrici più prestate nelle biblioteche britanniche.
Alcune sue opere hanno avuto riduzioni radiofoniche e televisive, su tutte quelle poliziesche con protagonisti Hamish Macbeth e Agatha Raisin, entrambe pubblicate in italiano da Astoria.
Dalla serie sull’investigatrice più impertinente e impulsiva d’Inghilterra è stata tratta di recente una fiction televisiva, in onda anche in Italia.

Sempre per Astoria, disponibile dal 2 settembre 2021, il nuovo romanzo intitolato Agatha Raisin, Campane a morto, di cui vi riportiamo la sinossi:

L’idillico villaggio di Thirk Magna, nei Cotswolds, è famoso per la sua chiesa medievale e le sue campane, orgoglio dei parrocchiani. Mentre i campanari fanno le prove per ricevere in pompa magna il vescovo in visita pastorale, in paese si scatena la frenesia per accoglierlo degnamente.
Un alone di mistero circonda però la vita del prelato: la sua ex promessa sposa, un’ereditiera, è sparita da un anno e di lei si è persa ogni traccia.
Agatha viene assunta da uno dei campanari, che vuole scoprire la verità. La detective si tuffa nelle indagini, peraltro senza riuscire a evitare il fascino emanato dal vescovo, che tende a sfruttare la propria avvenenza per spillare quattrini alle fedeli a cui fa gli occhi dolci.
Tra gelosie di paese, parroci maneschi e giornalisti d’assalto, Agatha si trova in breve invischiata in un’interminabile serie di omicidi.

“Humour che più British non si può, una protagonista divertente, arguta e scorbutica quel tanto che serve ad amarla alla follia, lo scenario irresistibile e confortante della campagna inglese, il tutto sapientemente miscelato in una serie di romanzi imperdibili.”
Alessia Gazzola