Alessia Gazzola – La ragazza del collegio

483

Editore Longanesi / Collana La Gaja scienza
Anno 2021
Genere giallo
320 pagine – rilegato e epub


Sono quasi due anni che Alice e Claudio vivono a Washington DC, quando una telefonata arriva a mettere scompiglio nella loro quotidianità. La Wally, infatti, sta per andare in pensione e il posto di professore ordinario e direttore dell’istituto di medicina legale a Roma, resterà vacante. Praticamente ricoprire quel ruolo sarebbe il sogno di Claudio, così di comune accordo, fanno ritorno in Italia, per la gioia di parenti e amici.
Mentre Claudio è impegnato in questo senso, Alice, che torna a lavorare come medico legale e consulente della procura, viene chiamata sul luogo di un incidente mortale. Una ragazza, Francesca Rebaldi, 23 anni, studentessa di scienze politiche in un collegio privato, è stata investita da qualcuno che non si è fermato poi a darle soccorso. Potrebbe sembrare un incidente ma le dinamiche e il fiuto della nostra Alice le suggeriscono che c’è molto di più dietro a questa morte e mentre si concentra sull’analisi del cadavere, inizia ad indagare, a suo modo, nella vita privata della vittima che sembrava un esempio vivente di specchiata moralità sempre pronta a battersi per le giuste cause: ancora le risulta impossibile non restare coinvolta nelle storie delle persone che passano tra le sue mani.

“Ma tutto quello che deve dire, un corpo lo dice. Sempre.”

“La ragazza del collegio”, è il nuovo romanzo di Alessia Gazzola, con protagonisti Alice e CC, medici legali, scritto a distanza di dieci anni dal primo libro della serie. Personaggi che ho imparato ad amare fin da subito e dei quali ho seguito con passione le vicende personali e professionali.
In questa nuova storia che come sempre alterna il loro privato all’indagine, troviamo un caso più difficile e complesso del solito, i cui responsabili non sono così facili da individuare. Con lo stile fresco, leggero e colorato che la contraddistingue, l’autrice ci trasporta con passione nell’universo da lei immaginato, tanto che le pagine che divoriamo non bastano mai: ne vorremmo sempre di più per avere la possibilità di continuare a sbirciare nella loro relazione che pur conservando le dinamiche di sempre diluite in una complicità di gesti e ruoli, questa volta dimostrano una certa maturità di coppia in cui esprimono nuovi desideri e una visione di futuro portata avanti insieme ma con autonomia.

Un romanzo che parla di famiglia. Del modo in cui l’amore lega genitori e figli al di là dei legami di sangue. Del forte desiderio di maternità che arriva a condizionare ogni passo e ogni azione. Dell’amore che supera ostacoli insormontabili ad uno sguardo esterno. Della gelosia che avvelena il sangue facendo dimenticare cosa è giusto o sbagliato, portando a camminare in precario equilibrio con un unico obiettivo che diventa ossessione, fisso davanti da raggiungere ad ogni costo. Del desiderio di arrivare laddove ci siamo sempre visti al meglio. Della possibilità di ricominciare anche quando tutto sembra perduto, conservando dentro di sé la volontà di farcela.

“Perché tornare su strade passate per fare i conti con se stessi è benefico. Ma tornarci pensando di trovare tutto come lo si è lasciato per riprendere da lì, quello si che potrebbe essere un errore fatale.”

Federica Politi


La scrittrice:
Alessia Gazzola (Messina, 1982) è laureata in Medicina e Chirurgia ed è specialista in Medicina Legale. Ha esordito nella narrativa con L’allieva nel 2011, primo romanzo con protagonista Alice Allevi, cui sono seguiti Un segreto non è per sempre (2012), Sindrome da cuore in sospeso (2012), Le ossa della principessa (2014), Una lunga estate crudele (2015), Un po’ di follia in primavera (2016), Arabesque (2017), Il ladro gentiluomo (2018, vincitore del premio Bancarella 2019) da cui è stata tratta la fortunata serie tv in onda su Rai Uno con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale. Nel 2019 inaugura un nuovo ciclo di romanzi incentrati sul personaggio di Costanza Macallè, protagonista di Questione di Costanza e di Costanza e buoni propositi (2020). Ha pubblicato inoltre: Non è la fine del mondo (Feltrinelli, 2016), Lena e la tempesta (Garzanti, 2019) e Un tè a Chaverton House (Garzanti, 2021).
Vive a Verona con il marito e le due figlie.