Gian Mauro Costa – Ti uccido per gioco

565

Gian Mauro Costa è noto per i gialli pubblicati con Sellerio, con i personaggi-guida di Enzo Baiamonte e Angela Mazzola. Giornalista, regista di documentari, ha lavorato per “L’Ora”, “Linus”, la Rai. Collabora con “la Repubblica” di Palermo.

Dal 6 giugno in libreria il suo romanzo “Ti uccido per gioco”, edito da Mondadori, di cui vi riportiamo la trama:

Per una ragazza nata a Borgo Nuovo – quartiere periferico e difficile di Palermo – è quasi scandaloso, ritrovarsi “sbirra”. In realtà Angela Mazzola, trent’anni, non è un’inflessibile paladina della giustizia: lei vuole semplicemente una vita piena, e vuole viverla a modo suo. Trasferendosi alla Omicidi, Angela sperava di spostarsi nel cuore dell’azione, ma non è stato così… Fino a quando, durante una gara di soft air – realistica simulazione di una battaglia con armi giocattolo -, un uomo viene ucciso con veri colpi di pistola in un casolare abbandonato.

Il cadavere non ha nome, e l’omicidio sembra non avere movente. Angela si ritrova a lavorare con il collega Francesco Agnello, e presto tra i due si crea una speciale sintonia, non solo professionale: è un guaio, perché Francesco è (quasi) felicemente sposato, mentre la vita privata di Angela è un caos che di recente si è persino complicato. Per sfuggire ai rispettivi crucci famigliari, Angela e Francesco si buttano sul caso, ma più passano i giorni, più la matassa invece di sciogliersi si ingarbuglia, perché i misteriosi interessi della vittima sembrano affondare le radici in un passato dimenticato…