Leonardo Gori – Borgo Ottomila

47

Leonardo Gori, classe 1957, è autore del ciclo di romanzi di Bruno Arcieri, prima capitano dei Carabinieri negli anni Trenta e infine un inquieto signore negli anni Sessanta. Titolo del primo volume è Nero di maggio, cui seguono Il passaggio, La finale, L’angelo del fango (Premio Scerbanenco nel 2005), Musica nera, Il ritorno del colonnello Arcieri, La nave dei vinti e Il ragazzo inglese. È anche autore di thriller storici, e co-autore di saggi sul fumetto e sul disegno animato.

In libreria dal 18 giugno 2024 per Guanda Noir e già preordinabile sul sito dell’editore:

Quanto può un borgo condizionare la vita dei propri abitanti? Per Anna, protagonista di questo romanzo, l’infanzia in questo piccolo mondo è decisiva e ha segnato per lei un forte trauma che si porterà dietro per tutta la vita. Eppure, il dolore passato, non le impedirà di tornare a Borgo Ottomila insieme alla sua bambina e dall’amica Marta per fuggire da un marito violento e invischiato con la mafia. Ma Borgo Ottomila non è un posto sicuro, in grado di proteggerla da quel marito che la sta cercando ovunque. E anche la sua amica, di cui credeva di potersi fidare, le nasconde da anni antichi segreti. Attorniata da incertezze, rischi e misteri, Anna verrà aiutata da Laura, vicequestore di Roma, e dal sovraintendente Alfieri. Partendo da un omicidio nella metropoli romana per giungere al piccolo borgo, Leonardo Gori scrive una storia ricca di suspense, dove le vicende di Anna e Laura si intrecciano, attraversando passato e presente.