Tutti i colori del giallo – Massagno, dal 12 al 15 marzo 2024.

247


Sarà un’edizione speciale quella di Tutti i colori del giallo 2024, per il ventesimo anniversario del festival. Dal 12 al 15 marzo, a Massagno arriveranno scrittori, musicisti, illustratori e attori per festeggiare questo importante traguardo.
“Vent’anni” è il tema di questa edizione che intende così rendere omaggio ai vent’anni del festival chiamando sul palco alcuni autori che negli anni sono stati ospiti di Tutti i colori del giallo e che hanno amato il festival, ricambiati.
“Il primo valore essenziale del giallo risiede nel fatto che è la prima e unica forma di letteratura popolare in cui si esprime in qualche modo la poesia della vita moderna”. Così Gilberth Keith Chesterton, l’autore delle inchieste di Padre Brown, sottolineava l’importanza della narrativa poliziesca. E che questa letteratura scateni ancora oggi con successo la grande attenzione popolare lo conferma il festival organizzato dal Comune di Massagno con la direzione artistica di Luca Crovi, entusiasta di festeggiare insieme questo compleanno: “Vent’anni sono un traguardo importante per una manifestazione come Tutti i colori del giallo e l’idea era di festeggiarli con degli ospiti che potessero evidenziare le varie anime del festival: quella cinematografica, quella musicale, quella letteraria, quella grafica, quella culinaria, quella teatrale. Per questo abbiamo scelto di avere musicisti, attori, illustratori e cuochi che costruissero insieme 4 giorni speciali. Protagonisti del noir e del giallo che mettessero in evidenza il sapore unico di questo genere legato alla suspense”.

Il Comune di Massagno ha deciso per questo ventennale di dedicare alla rassegna un giorno in più, regalando così alla cittadinanza un evento di apertura inedito.
Cominciamo quindi il 12 marzo negli spazi del cinema Lux con una serata eccezionale: alle 18.30 al Salone Cosmo ci sarà l’apertura della mostra “Venti detectives – venti ricette per un delitto” con i disegni di Angelo Montanari, illustratore e graphic designer che omaggia i più famosi investigatori della letteratura, cinema e tv: da Miss Marple al detective Marlowe, passando per l’Ispettore Derrick e il tenente Kojak. Seguirà un aperitivo per approdare, infine, alle 20, al Cinema Lux per la proiezione del film: “Killers of the flower moon” (in italiano) di Martin Scorsese, introdotto dal critico cinematografico e consulente del Locarno Film Festival, Manlio Gomarasca. La pellicola, tratta dall’inchiesta-reportage “Gli assassini della terra rossa” di David Grahan (Corbaccio) è già stata premiata ai Golden Globe per l’interpretazione dell’attrice Lily Gladstone ed è in lizza per l’Oscar 2024. La serata è dedicata a AEM SA.

Il 13 marzo alle 18.30 sarà la volta di un grande amico del festival: Massimo Carlotto che con il suo Alligatore ha creato un personaggio divenuto anche una serie tv di grande successo. Per l’occasione Gigio Alberti, attore amato dal regista Premio Oscar Gabriele Salvatores, interpreterà il primo dei romanzi della saga dello scrittore padovano noir intitolato “La verità dell’Alligatore”. Sul palco anche Piergiorgio Pulixi, cagliaritano amatissimo dal pubblico, vincitore del premio Scerbanenco 2019 e tradotto in numerose lingue. Novità per l’edizione 2024 del festival sarà la presenza di musicisti di fama internazionale che mescoleranno alla letteratura musiche studiate ad hoc. Per questa serata saranno Raffaele Kohler, trombettista simbolo di Milano e Luciano Macchia, crooner e conduttore radiofonico, ad animare gli inserti musicali. La serata è dedicata a BancaStato.

Il 14 marzo alle 18.30 dialogheranno invece sul palco Giampaolo Simi e Ben Pastor, intervistati da Moira Bubola, curatrice dell’area Letteratura e Cinema della RSI e dal giornalista Teo Lorini. Giampaolo Simi è autore di amatissimi gialli apprezzati anche a livello internazionale e sceneggiatore di fortunate fiction tv, ed è fra gli autori pubblicati nella “Série Noire” di Gallimard. Ben Pastor, autrice di mystery storici sofisticati con protagonista il tormentato ufficiale-investigatore tedesco Martin Bora, è riuscita a reinventare il noir d’epoca su scala internazionale. Le musiche della serata sono a cura di Raffaele Kohler e Luciano Macchia. La serata è dedicata al Comune di Massagno

Il festival si conclude il 15 marzo con due autori che racconteranno la Svizzera e i suoi misteri: Monica Piffaretti e Marcel Huwyler. Monica Piffaretti, ticinese, è giornalista e autrice della serie con protagonista Delia Fischer. Marcel Huwyler, vive sul lago di Zugo, nella Svizzera centrale ed è autore della fortunatissima serie con protagonista la signora Morgenstern, che sotto l’apparente aspetto di mite pensionata è invece una killer che dà la caccia ai criminali rimasti impuniti. Gli inserti musicali saranno curati da due celebri violinisti svizzeri: Natasha Korsakova (che da tempo vive anche la doppia carriera di scrittice di noir) e Manrico Padovani. La serata è dedicata a Spinelli.

Non mancherà l’aspetto culinario: anche per quest’anno sono previste tre cene a tema, ognuna ispirata a un detective della letteratura. Il 13 marzo sarà omaggiato Nero Wolfe, l’unico investigatore per il quale ha cucinato per anni un grande cuoco svizzero: Fritz Brenner, il 14 la cena sarà invece dedicata a Sherlock Holmes, il segugio di Baker Street amante della cacciagione, dei vini e delle colazioni scozzesi mentre il 15 marzo sarà protagonista Hercule Poirot, il più goloso dei detectives, grande amante della cucina francese e belga.
Per la prima volta nella storia del festival, le cene si terranno presso la Palestra Nosedo di Massagno, un’occasione davvero speciale per gustare le portate preparate dal Grotto Valletta.
Vent’anni di letteratura, cinema, illustrazione, suspense e cucina, che per quattro giorni animeranno la città di Massagno, un evento che è ormai diventato appuntamento fisso non solo in Ticino ed è atteso dagli amanti del genere.

Il festival è organizzato dal Comune di Massagno, in collaborazione con gli sponsor dell’evento: BancaStato, Coop cultura, AEM SA, Ufficio fondi Swisslos e Sport-toto, AIL SA, Fiduciaria e Immobiliare De Bernardis, Spinelli SA, Associazione REC, Quadri assicurazioni, Grotto Valletta, Agom Driver.
Il bookshop ufficiale della manifestazione sarà Il Rifugio Letterario di Massagno.
Le prevendite per Tutti i colori del Giallo sono aperte dal 22 febbraio pomeriggio. Prevendita biglietti possibile online su www.luxarthouse.ch o direttamente presso la biglietteria del cinema LUX durante gli orari di apertura (serali). Prenotazione non possibile. Per informazioni generali 091 967 30 39 o cinema@jfcgroup.ch.
Prezzo biglietto: CHF 30.– entrata a serata

La prima sera: CFH 10. Prologo con film. Prezzo speciale per il ventesimo anniversario del festival.

CONTATTI UFFICIO STAMPA Bookteller Eventi Letterari:
Francesca Rosini: +39 392 3206909 francescarosini@gmail.com
Camilla Corsellini: +39 347 6606252 camillacorsellini@yahoo.com